Quali criteri dovrebbero avere maggiore importanza, e quali minore, per poter attribuire un giudizio affidabile di valore per la salute ad ogni tecnologia sanitaria presentata come meritoria? 

Puoi fornire il tuo contributo prestando il consenso al trattamento dei tuoi dati e rispondendo ai seguenti quattro questionari:

Il tuo contributo verrà utilizzato per migliorare il programma regionale di HTA della Lombardia e verrà incorporato nel contributo della Regione Lombardia al programma nazionale di HTA dei Dispositivi Medici. 


Approfondisci

PER IDENTIFICARE IL VALORE PER LA SALUTE DI UNA QUALSIASI TECNOLOGIA SANITARIA, I CRITERI DI VALUTAZIONE HANNO TUTTI LA MEDESIMA IMPORTANZA?

L’impianto di una telecamera sulla retina può ridare una qualche forma di visione a persone con severa cecità. Un test genomico può meglio precisare se sospendere o meno la chemioterapia per il tumore alla mammella, dopo il primo trattamento ben riuscito. Molti altri esempi possono essere avanzati. 
Quando le risorse (finanziarie, culturali, organizzative) sono limitate, ovvero sempre visto che è sempre possibile aumentarle ma se non aumentate rimangono “a tetto”, per decidere come rimborsare occorre adottare la prospettiva del SSN: un servizio universale su base solidaristica finanziato con i proventi delle tasse richieste ai cittadini e indirizzato a cure che siano di dimostrato valore per la salute. 
Nel decidere tra diverse innovazioni e per diverse aree di patologia, è prudente tenere presenti molti e diversi criteri

C01 - Descrizione e gravità della malattia
C02 - Dimensioni della popolazione interessata
C03 - Beneficio preventivo
C04 - Beneficio curativo
C05 - Qualità della documentazione
C06 - Miglioramento di sicurezza e tollerabilità
C07 - Miglioramento di efficacia teorica e pratica
C08 - Miglioramento di esiti riferiti o risultati percepiti dai pazienti
C09 - Carenza di alternative (unmet needs)
C10 - Grado di consenso nelle linee guida cliniche e stato regolatorio
C11 - Impatto finanziario diretto sul piano sanitario
C12 - Impatto su altre spese sanitarie
C13 - Impatto su spese non sanitarie
C14 - Capacità del sistema e uso appropriato dell'intervento

La capacità delle presunte innovazioni di soddisfare tutti o la maggioranza dei criteri è molto variabile, e talvolta l’apporto presumibilmente innovativo è conflittuale ad esempio: minimi benefici supportati da ottima documentazione scientifica per tante persone con disturbi lievi oppure grandissimi benefici apparenti - ma poco documentati negli studi clinici, randomizzati o osservazionali che siano - per un numero molto ristretto di pazienti gravi ma senza generale consenso nelle linee guida professionali.

E’ quindi importante sapere quali criteri la società nel suo insieme (pazienti; cittadini; professionisti; produttori; amministratori; altre categorie interessate) considera più importanti e quali meno e poi preparare decisioni che siano rispettose di queste preferenze espresse e che siano il più possibile basate su informazioni tecnicamente validate riguardo a tutti i criteri utilizzabili.